Martedì, 12 Novembre 2019 CercaCerca  
Zonazione viticola di aree DOC del Veneto

Con il termine “zonazione” si intende lo studio di un comprensorio viticolo per determinare l’attitudine di differenti zone, omogenee dal punto di vista ambientale, alla coltivazione di determinati vitigni.


vignetoSi potrebbe quindi paragonare la zonazione viticola ad una sorta di Piano Regolatore Generale del vino: il territorio indagato viene infatti ripartito in zone omogenee in funzione delle loro potenzialità produttive, rispetto a uno o più vitigni e a differenti obiettivi enologici.
Gli obiettivi della zonazione sono molteplici, sia di natura tecnico-scientifica (conoscere l’interazione vite-ambiente, proporre razionali piani di coltivazione, migliorare la qualità media dei vigneti), sia di tipo strategico-programmatorio (promuovere l’immagine del territorio, evidenziare particolari aree da valorizzare, difendere il territorio vitato da usi alternativi impropri). In estrema sintesi si può affermare che con la zonazione si intende esaltare la vocazionalità viticola del territorio per produrre vini con caratteristiche di originalità e naturalità.
Dal punto di vista metodologico, la zonazione è un progetto territoriale interdisciplinare che si articola in almeno tre anni di attività durante i quali alcuni vitigni prescelti vengono studiati nella loro interazione con gli ambienti di coltivazione (terroir) di cui si compone un comprensorio viticolo. Un progetto-tipo passa attraverso le seguenti fasi:

- Indagine Pedologica
- Indagine Agroclimatica
- Individuazione dei Vigneti Guida
- Indagine Agronomica
- Analisi di Laboratorio
- Microvinificazioni
- Analisi Sensoriali
- Informatizzazione Dati e GIS
- Interpretazione Dati e Reports
- Piano di Comunicazione

mappa delle zonazioni in veneto

Per informazioni:
SETTORI STUDI ECONOMICI - OSSERVATORIO ECONOMICO
Tel. 049 82 93 850 E-mail: studi.economici@venetoagricoltura.org